Cerca

BruzSpace

Recensioni in poche righe.

Categoria

Senza categoria

Whiplash

Bentornati. Oggi vi parlerò di uno di quei film di cui si parla  troppo poco, un piccolo capolavoro di due anni fa: Whiplash, di Damien Chazelle. Il film racconta la storia di un ragazzo di 19 anni, Andrew Neiman, e del suo sogno di diventare un famoso batterista Jazz. La sua avventura sarà piena di alta e bassi, di soddisfazioni e delusioni, praticamente tutte determinate dalle azioni del suo insegnante, Terence Fletcher, interpretato da un clamoroso JK Simmons. Il film presenta una sceneggiatura davvero ben scritta: il film è ricco di colpi di scena, personaggi ben caratterizzati e presenta dialoghi ben scritti e credibili. Forse unica nota stonata è un paio di buchetti che però non logoreranno il proseguimento del film. Altro elemento che ho apprezzato molto è la regia, con riprese che sottolineano tutti i dettagli in maniera davvero maniacale. Come già detto, JK Simmons compie una prestazione davvero stupenda, vincendo anche l’oscar come miglior attore non protagonista. Non da meno è Milles Teller, anche lui davvero bravo. É un film a cui faccio fatica a trovare difetti, l0 considero un capolavoro dei nostri tempi e mi sento di consigliarlo davvero a tutti quelli che apprezzano davvero il cinema, in particolare i film di genere drammatico.

Whiplash-1.jpg

Voto: 9/10

Race

Ciao a tutti! Bentornati su Bruzspace. Dopo avervi parlato di Batman Vs Superman oggi vi parlerò di  Race, diretto da Stephen Hopkins. Il film racconta la storia Jesse Owens, atleta statunitense di colore capace di andare contro i pregiudizi razziali e vincere ben quattro medaglie d’oro alle Olimpiadi di Berlino del ’36, di fronte al regime nazista ed Hitler. Essendo di genere biografico, il film è retto totalmente su di una sceneggiatura solida, con dialoghi ben fatti e con il supporto di costumi perfetti e una scenografia che in alcuni casi fa forse vedere un po’ troppo il fatto che è “finta”, ma non sarà sicuramente un problema e risulterà tutto sommato ben fatta. La regia è molto pulita, non presenta nessuna caratteristica particolare per renderla stupenda, ma è funzionale alla storia. Buone direi le interpretazioni di tutto il cast. Non trovo molto da dire, è un ottimo prodotto se volete scoprire la storia di uno degli atleti più importanti e rivoluzionari della storia. Forse unica nota di demerito è come è stato trattato il tema del razzismo, secondo me davvero in maniera superficiale vista comunque la storia che è una delle più belle nell’argomento della lotta contro Xenofobia e razzismo. Lo consiglio agli amanti del genere, a chi ama vedersi un bel film ambientato negli anni pre-Seconda Guerra Mondiale o anche a chi è appassionato di sport e vuole scoprire un’atleta eccezionale.

race-il-colore-della-vittoria-stephan-james-jason-sudeikis-jeremy-irons

Voto: 7,75/10

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑